37-Le tre capsule di cianuro di Goering
Al momento della sua cattura Goering aveva tre capsule di cianuro: ne lasciò una nei suoi indumenti perché venisse trovata, ne nascose una seconda nell 'attaccapanni del centro per gli interrogatori di Mondorf (la riprese quando si rivestì), ne tenne una terza immersa in un vasetto di crema per la pelle, che conservava in una valigetta. Per tutta la durata degli interrogatori egli tenne le due capsule rimastegli nascoste « nel suo corpo » e negli stivaletti che calzava. Tali particolari erano contenuti in una nota, scritta dallo stesso Goering e datata 11 ottobre 1946, vale a dire cinque giorni prima dell'esecuzione ed indirizzata al colonnello Burton C. Andrus governatore militare degli Stati Uniti nel carcere di Norimberga. Lo scritto - in cui il gerarca nazista asseriva anche di essere a conoscenza che la sua richiesta di esecuzione mediante fucilazione, anziché impiccagione, era stata respinta- venne ritrovato dopo la scoperta del suicidio. Quando al colonnello Andrus venne comunicato che Goering aveva inghiottito il cianuro, egli stava discutendo gli ultimi particolari per l'esecuzione.
seconda guerra mondiale
Tratto da Storia Illustrata anno 1968, del mese di febb., numero 123. Autore: xxx